Smalling rapinato in casa: il difensore sorpreso nel sonno e derubato di Rolex e gioielli

Smalling e la rapina in casa: il difensore della Roma rapinato di Rolex e gioielli
di Mauro Cifelli

Lo hanno sorpreso nel sonno mentre stava dormendo nella sua abitazione in zona Appia Pignatelli con la moglie, la cognata e la suocera. Paura per il calciatore dell’As Roma Chris Smalling, che si è ritrovato davanti tre banditi armati di pistola. Il colpo messo a segno all’alba di venerdì mattina nella sua villa di Roma sud. 

Secondo quanto si apprende i tre malviventi, volti travisati e pistole in pugno, dopo essere riusciti ad entrare nell’abitazione del difensore inglese scardinando una finestra, lo hanno minacciato e si sono fatti aprire la cassaforte. Poi hanno rapinato alcuni Rolex, oro e gioielli e si sono dati alla fuga.

Scosso ma illeso, così come la moglie che si trovava in casa con lui, il calciatore giallorosso ha quindi richiesto l’intervento della polizia. Fornita la propria testimonianza sulla rapina indagano gli investigatori del Commissariato Tor Carbone di polizia.

Sul posto per trovare elementi utili a risalire alla banda anche gli investigatori della polizia scientifica che potrebbero acquisire le immagini di videosorveglianza a caccia di indizi per dare un nome ed un volto ai malviventi. 

Il precedente

Dunque ancora un tesserato della società di Trigoria vittima dei ladri casa. Stessa amara sorte era infatti toccata anche al tecnico della Roma Paulo Fonseca, anche se in quel caso i malviventi agirono approfittando dell’assenza del tecnico lusitano e dei suoi familiari in casa. Il furto lo scorso fine di ottobre, nella sua abitazione di Monteverde.

Rientrato in casa dopo la sfida che l’As Roma aveva giocato con il Cska Sofia in Europa Legue l’amara sorpresa, con i ladri che dopo aver danneggiato una porta finestra e la recinzione esterna del giardino entrarono nella sua casa rubando tre orologi Rolex per un valore di circa 100mila euro.

Ladri a casa di Correa

Il furto a casa di mister Fonseca seguì di una settimana un’altra ‘sgradita’ visita subita dal giocatore della Lazio Joaquin Correa. Anche in quel caso i ladri agirono mentre l’attaccante biancoceleste era impegnato con la squadra nel match giocato allo stadio Olimpico vinto per 2 a 1 contro il Bologna, scappando poi con circa 7mila euro in contanti, gioielli ed orologi di lusso. 

Tentata rapina del Rolex di Cristante

Rapine in casa ma anche in strada, come accaduto ad un altro calciatore della Roma, Bryan Cristante, che riuscì a mettere in fuga due malviventi che lo volevano rapinare del Rolex mentre si trovava in viale Angelico, zona Prati-Trionfale. In quel caso il centrocampista reagì al tentativo messo in atto da due rapinatori e riuscì a farli desistere dai propri intenti facendoli scappare a mani vuote. 

Ladri in casa Dzeko

Prima di allora altri calciatori erano finiti nel mirino dei ladri, come bomber Edin Dzeko, con la sua villa di Casal Palocco derubata nell’ottobre del 2016 mentre il 9 giallorosso era impegnato con la Roma nella trasferta giocata e vinta (con una sua doppietta) contro il Sassuolo.

Furto in casa di Nainggolan

Prima di lui era stata la volta del “Ninja”, con una banda di ladri che rubò 15 orologi, preziosi, monili di vario genere e denaro contante (30mila euro) ancora a Casal Palocco. In quel caso la refurtiva rubata a Radja Nainggolan venne ritrovata a Bergamo. 

Gervinho e Panucci

Stessa sorte toccò nel dicembre del 2014 a Gervinho, con la sua casa all’Axa visitata e ripulita da una banda di ignoti. Ancora prima, nel 2009, la sgradita visita era stata ricevuta da Christian Panucci nella sua villa all’Anagnina.

Fonte: Roma Today https://www.romatoday.it/cronaca/smalling-rapina-in-casa.html

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *