Propone vantaggiosi contratti di luce e gas, entra in casa di due anziane e le deruba

Le vittime di 81 e 86 anni hanno presentato denuncia ai carabinieri. Da anni ormai, le forze dell’ordine lanciano accorati appelli alla prudenza proprio per evitare di incappare in questo genere di situazioni

Si spaccia per promoter di nuovi e vantaggiosi contratti per la fornitura di gas e luce e riesce, con questa scusa, ad entrare nelle abitazioni di due anziane. Pensionate che sono state derubate di contanti, libretti postali e carta bancomat. A denunciare quanto è accaduto loro – alla stazione dei carabinieri di Grotte – sono state proprio le donne di 81 e 86 anni. E i militari dell’Arma della stazione di Grotte hanno, naturalmente, subito avviato le indagini per cercare di dare un nome e cognome all’uomo che avevano fatto entrare in casa poiché allettate dall’idea di poter risparmiare qualche soldo con dei nuovi contratti di luce e gas.

I due furti si sono registrati in via Crispi e in via Madonna delle Grazie. Tutti e due, la stessa giornata. In casa di una anziana, il falso promoter si è presentato alle 13,45 circa e vi è rimasto fino alle 14,15. Nella residenza dell’altra invece è giunto alle 15,45 e vi è rimasto fino alle 16,15. Snocciolando falsità, l’uomo – sconosciuto ad entrambe le due anziane – è riuscito nell’abitazione di una pensionata a portare via 20 euro e il libretto bancario. Da casa della ottantaseienne ha arraffato invece la somma di 300 euro, un libretto postale e una carta bancomat.

Le due donne hanno denunciato tutto l’indomani – rispetto a quando i fatti si sono verificati – alla stazione dei carabinieri di Grotte. Naturalmente vano, inutile, ogni tentativo di controllare il territorio comunale. In giro non c’era infatti alcun sospetto. E’ stata avviata l’attività investigativa e, adesso, i carabinieri della stazione di Grotte, coordinati dal comando compagnia di Canicattì, stanno provando a mettere dei punti fermi per provare a dare un nome e cognome al ladro che ha raggirato, per entrare nelle case delle due pensionate, le vecchiette. Appare scontato – ma il riserbo investigativo è più che fitto – che i militari dell’Arma abbiano già visionato le immagini dei sistemi di videosorveglianza. Grotte ha un bel po’ di telecamere di videosorveglianza che potrebbero – ma non ci sono conferme istituzionali al riguardo – rivelarsi utili. Servirà, però, anche questo appare scontato, del tempo per provare a capire se i carabinieri siano riusciti, o meno, a tracciare la giusta pista investigativa.

Da anni ormai, carabinieri e polizia – sistematicamente – lanciano accorati appelli alla prudenza proprio per evitare di incappare in questo genere di situazioni. Ci sono sempre stati in giro, del resto, uomini e donne che si spacciano per promoter, impiegati di vari enti e che, in questo modo, riescono a mettere a segno delle truffe o dei furti.

Fonte: Agrigento notizie https://www.agrigentonotizie.it/cronaca/grotte-falso-promoter-luce-gas-furto-casa-anziane.html

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *