Persecuzioni e furti di una gang di ragazzini

Nel mirino di cinque adolescenti un commerciante cinese. Poi danni e scritte razziste sui treni: scoperti dai carabinieri

MARIA FIORE
25 APRILE 2021

Scritte offensive con la vernice spray sui muri del negozio, furti e danneggiamenti, tra cui un incendio provocato dal lancio di un fumogeno, che ha incendiato il tendone e la merce esposta. Per mesi, secondo le indagini, un commerciante di origine cinese titolare di un bazar in centro a Stradella è stato vittima di una banda di adolescenti, tutti minorenni, che gli hanno reso la vita un incubo. I giovani riprendevano le loro scorribande con il telefonino e poi postavano i video sui social, in particolare Instagram. Ieri mattina i carabinieri di Stradella hanno tirato le somme delle indagini: per cinque ragazzi, ritenuti responsabili anche di vandalismi e furti a bordo di un treno regionale della tratta Broni-Stradella, sono scattate le denunce. I ragazzi, studenti di età compresa tra i 15 e i 17 anni, abitano tra Stradella, Broni e Lirio.

le accuse

Gli episodi, partiti come “ragazzate”, avrebbero travalicato i confini del lecito. I giovani si trovano ora nei guai, accusati di reati gravi (anche se l’obiettivo della procura dei minori è il recupero dei ragazzi): danneggiamento aggravato di convoglio ferroviario, furto aggravato, ricettazione, danneggiamento seguito da incendio, rapina impropria e atti persecutori. Reati commessi ai danni del negoziante e di Trenord.

indagini e perquisizioni

Gli accertamenti dei carabinieri di Stradella, guidati dal capitano Carlos Lorenzo Musso, hanno permesso di ricostruire i singoli episodi, avvenuti tra ottobre dell’anno scorso e febbraio di quest’anno. I giovani avrebbero preso di mira per settimane il commerciante, imbrattandogli il locale con vernice spray e scritte offensive e razziste, ma anche impedendo l’ingresso e l’uscita del negoziante e dei clienti dal locale. In un caso avrebbero prelevato delle bombolette nascondendole nei vestiti e poi spintonato il commerciante che li aveva scoperti, per scappare. In un’altra occasione hanno scagliato sul gazebo del negozio una torcia illuminante fumogena, di quelle in dotazione ai convogli ferroviari. Da qui la scoperta di furti messi a segno sul treno regionale della Broni-Stradella. Nel corso delle perquisizioni eseguite dai carabinieri a casa dei ragazzi sono stati trovati tre martelletti frangivetro, un faro da segnalazione, quattro cartelli segnaletici (“posti riservati”, “estintori”) e otto bombolette di vernice spray. Con i martelletti la banda avrebbe anche infranto i vetri del convoglio ferroviario, come mostrano alcuni filmati fatti con i telefonini, che sono stati sequestrati.

Fonte: La Provincia Pavese https://laprovinciapavese.gelocal.it/pavia/cronaca/2021/04/25/news/persecuzioni-e-furti-di-una-gang-di-ragazzini-1.40197974

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *