Un ventottenne tunisino è stato sorpreso dai Carabinieri del Nucleo Operativo di Monreale (PA) a rubare all’interno di un appartamento. I carabinieri sono arrivati subito dopo la telefonata di un cittadino al 112 NUE.

Lo hanno colto con le mani nel sacco

A finire in manette M. T. Y., 28enne, di origini tunisine ma residente a Monrealeda molti anni. Si tratta di un volto noto alle forze dell’ordine. Sono stati i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Monreale e della Stazione di Monreale ad arrestarlo questa mattina dopi che un cittadino ha segnalato al centralino del 112 quanto stava avvenendo.

Si indaga su altri colpi

Il 28enne è entrato nell’appartamento che si trova in via Pezzingoli, nelle campagne di Monreale, ma i militari lo hanno sorpreso, bloccato e arrestato con le mani nel sacco. Per giovane, che era già sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di soggiorno, si attende la convalida dell’arresto da parte del Gip. I Carabinieri monrealesi indagano su possibili altri furti commessi negli ultimi giorni, tutti con lo stesso modus operandi.