Ladri a Terricciola, blitz a casa di un bancario: rubati tre orologi e la PlayStation

Il bottino vale sui 3.500 euro: tutto a soqquadro, cercavano una cassaforte. La testimonianza: “Quando ho visto che non c’era il mio gatto alla finestra, mi sono insospettito”

TERRICCIOLA. È rientrato dal lavoro e non ha trovato il suo gatto ad aspettarlo alla finestra. «Strano, lo fa sempre. Ho subito capito che era successo qualcosa di strano». Allora ha aperto la porta di casa. E ha trovato la brutta sorpresa. «Tutti i cassetti sottosopra, oggetti sparpagliati ovunque, anche i vestiti. Poi ho visto la finestra socchiusa, sono scappati da lì».

Marco Marzetti abita a Selvatelle, nel comune di Terricciola, in una via parallela alla Volterrana, che attraversa il paese. Martedì pomeriggio ha dovuto fare i conti con i ladri.

«Sono tornato alle 18.30, loro sicuramente erano andati via da poco», prosegue il 39enne, che lavora come dipendente in una banca. La sua casa ha l’ingresso sulla strada, mentre dall’altro lato affaccia su un ampio spazio verde che porta al fiume Era. Proprio da qui i malviventi sono entrati in azione, forzando una finestra che dà sulla cucina. Ci sono ancora i segni dell’effrazione, eseguita con ogni probabilità con un piede di porco. «Hanno guardato in ogni stanza – dice ancora Marzetti –, rufolato in tutti gli angoli. Mi sono preso una giornata per rimettere a posto tutto, perché è come se fosse scoppiata una bomba».

I ladri hanno portato via tre orologi griffati, per un valore complessivo di circa 3.500 euro. E poi anche la PlayStation. Tutti oggetti che si possono rivendere piuttosto agevolmente.

«Quegli orologi – spiega Marzetti – per me non hanno soltanto un valore economico. Anzi, quello è l’aspetto che mi interessa meno. C’era un grande legame affettivo, ci tenevo particolarmente. Averli persi tutti e tre in un colpo solo mi dispiace moltissimo». Una volta terminato il raid, i malviventi sono usciti da una portafinestra, sullo stesso lato da cui sono entrati. In questo modo hanno potuto dileguarsi in aperta campagna. Marco riordina casa e ripensa alla scena che gli si è presentata davanti martedì.

«Non so quanto siano stati nella mia abitazione, ma sono riusciti a creare un caos incredibile. Ho trovato scatole di braccialetti rovesciate in salotto, gli armadi quasi completamente stravolti. Probabilmente – va avanti Marzetti – hanno fatto tutto molto velocemente, senza un’idea precisa di dove cercare».

A caccia di oggetti di valore, ma non solo. Gli autori del furto a casa di Marco Marzetti cercavano la cassaforte. «Hanno spostato l’arredamento e setacciato le pareti, facendosi spazio. Credevano – aggiunge – che da qualche parte fosse nascosta una cassa di sicurezza, ma non c’è». Nonostante il furto sia avvenuto nel tardo pomeriggio, non ci sono testimoni che hanno visto qualcosa che potrebbe tornare utile alle indagini. Sul posto sono arrivati i carabinieri, che hanno raccolto elementi utili per cercare di risalire all’identità degli autori del colpo. Intanto, Marco mette a posto le sue cose e cerca di lasciarsi velocemente alle spalle lo spiacevole episodio.

«Restarci male è normale – afferma -, perché comunque sai che qualcuno ha violato la tua proprietà e ha messo le mani nelle tue cose. L’unica cosa che mi rincuora è che i danni all’abitazione sono relativi, solo una finestra forzata. Il resto è soltanto disordine, e a quello si rimedia con un po’ di fatica. La speranza è quella di riuscire a ritrovare gli orologi, ma so già che è una cosa quasi impossibile».

Le forze dell’ordine proseguono nelle indagini per cercare di dare un volto e un nome agli esecutori del blitz nella villetta di Selvatelle.

Fonte: Il Tirreno Pontedera https://iltirreno.gelocal.it/pontedera/cronaca/2021/04/08/news/ladri-a-terricciola-blitz-a-casa-di-un-bancario-rubati-tre-orologi-e-la-playstation-1.40126335

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *