Il mistero del ladro di fiori

Vasi e piantine spariti dal cimitero e da alcune abitazioni del paese

TRIGOLO (16 aprile 2021) – Volendo lo si potrebbe definire un mistero floreale. E se qualche elemento per individuare il presunto o la presunta responsabile pare sussista, le dinamiche in cui sono maturate le sparizioni sono ancora da chiarire. La certezza è che nei giorni scorsi all’esterno di diverse abitazioni trigolesi sono venuti a mancare dei fiori. Vasi, confezioni, anche piccole piantine. E, beninteso, a portarle via non è stato il vento. Sono state mani umane. Mani che a quanto pare hanno colpito anche al cimitero, saccheggiando più d’una tomba. Le razzie, in sostanza, sono state compiute lungo i muri, i davanzali, recinti perimetrali delle case private e all’interno del camposanto. Ma da chi? «Qualche sospetto – spiega il vicesindaco Paola Biaggi – l’abbiamo, ma gli episodi sono ancora oggetto di approfondimento. Posso solo confermare che le sparizioni ci sono state: i contorni in cui sono avvenute li stiamo definendo». Le strade teatro dei furti sono diverse e tutte centrali, di grande passaggio: via Roma, via Pace, via San Pietro. Davanti ad alcuni ingressi sono pure spuntati dei cartelli per segnalare le sparizioni ma sulla ratio che sottende a tali scorribande permane un alone di mistero. Chi ha rubato i fiori? E, soprattutto, per farne cosa? Semplici dispetti o sottrazioni finalizzate ad aggiungere colore al proprio giardino? 

Fonte: La Provincia Cremona https://www.laprovinciacr.it/news/cronaca/269746/il-mistero-del-ladro-di-fiori.html

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *