I ladri dimenticano la propria macchina dopo un furto in casa: scoperto traffico di automobili

Arrestato uno dei ladri e scoperto un “prestanome” di Voghera

Un “tesoro” di auto, chiaramente non sue. Un “tesoro” scoperto quasi per caso. Un uomo di 45 anni, un cittadino italiano residente a Voghera, è finito nei guai dopo che i carabinieri hanno verificato che aveva ben duecento macchine intestate. 

A “incastrare” il 45enne, al momento indagato, è stato un furto in casa avvenuto sabato sera a Parabiago, nel Milanese. L’allarme è scattato verso le 22.30, quando un residente di un condominio di via Nino Bixio ha telefonato al 112 segnalando alcuni rumori sospetti da un appartamento vuoto. Arrivati sul posto, i militari hanno visto due uomini nel cortile che cercavano di scavalcare il cancello per guadagnarsi la fuga. Uno dei due è riuscito a far perdere le proprie tracce, mentre un 44enne serbo – residente nel campo nomadi di Baranzate – è stato fermato e trovato con monili e gioielli in oro nelle tasche, poi risultati della 45enne proprietaria dell’abitazione “visitata” dai ladri. 

Il malvivente è stato quindi bloccato e dichiarato in arresto per furto in abitazione, oltre che per un ordine di carcerazione emesso dal tribunale di Milano per un’altra serie di furti. Il complice è invece scappato, ma nella fuga ha “dimenticato” in strada l’Audi usata per raggiungere Parabiago. Proprio dalla macchina, i carabinieri sono riusciti a risalire al 45enne di Voghera e alle duecento macchine di sua proprietà. 

Tutte le vetture, stando a quanto appreso, saranno sottoposte a fermo e poi confiscate. Il lavoro dei militari prosegue adesso per individuare e rintracciare il ladro che è riuscito a fuggire. 

Fonte: Milano Today https://www.milanotoday.it/cronaca/furto-parabiago-prestanome.html

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *