Furti, droga e soldi falsi, due arresti

Durante la perquisizione dei carabinieri sono stati trovati vari oggetti che erano stati rubati e che sono stati riconosciuti dai proprietari

CAPOLIVERI — Da alcuni mesi sul territorio capoliverese erano state prese di mira alcune abitazioni, all’interno delle quali sono stati rubati oggetti di vario tipo e valore.

I sospetti dei carabinieri di Capoliveri, come si legge in una nota, si erano concentrati essenzialmente su due persone, di origine extracomunitaria residenti in paese che, secondo i carabinieri, per una serie di comportamenti ed atteggiamenti particolarmente sospetti potevano avere a che fare con tali furti.

Così nella tarda mattinata di sabato 15 Maggio, a conclusione delle riservate e assidue indagini, svolte con il supporto dei militari del Nucleo Operativo della Compagnia di Portoferraio, i carabinieri della Stazione di Capoliveri hanno eseguito una meticolosa perquisizione di un’abitazione nel centro storico del paese, occupata da due persone di 38 e 26 anni.

Come spiegano i carabinieri in una nota, all’interno dell’appartamento i militari hanno rinvenuto e sequestrato vari oggetti, per un valore complessivo di circa 10mila euro, la maggior parte dei quali riconducibili con certezza a furti in appartamento, avvenuti nelle zone di Lido di Capoliveri, Zuccale, Innamorata e Carrubo.

La maggior parte della merce recuperata, dopo essere stata riconosciuta dai proprietari, è stata già restituita.

Nell’abitazione delle due persone inoltre sono state trovate numerose banconote da euro  50 contraffatte e destinate allo smercio, oltre a modiche quantità di marijuana. 

Vista la gravità dei fatti contestati, le due persone sono state arrestate e tenute  a disposizione dell’Autorità giudiziaria di Livorno.

I carabinieri inoltre ipotizzano che le due persone possano essere implicate anche in altri furti avvenuti in diverse zone dell’Elba.

Fonte: Qui news Elba https://www.quinewselba.it/capoliveri-furto-droga-e-soldi-falsi-due-arresti.htm

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *