Cesate, ladri sorpresi nella corte: li inseguono coi bastoni

 

Ancora una visita da parte di ladri che nella notte di giovedì scorso 27 maggio sono penetrati all’interno di una corte situata in via Municipio Vecchio e già nota alla cronaca per altri spiacevoli fatti.

Era da poco passata la mezzanotte quando improvvisamente una famiglia ha udito un rumore provenire da una finestra di una camera situata nel retro dell’abitazione.

Una coppia di ladri, uomo e donna, avevano già aperto la finestra e stavano per scavalcare il muro per entrare in casa, quando l’arrivo del proprietario con il figlio li ha messi immediatamente in fuga.

Questo il racconto delle vittime del tentativo di furto.

“Siamo usciti armati di un paio di bastoni, stanchi di una situazione che qui da noi si è già protratta fin troppo con altri fatti accaduti. Siamo usciti in corte e ci è venuto in aiuto un vicino di casa che nel frattempo aveva anche chiesto l’intervento dei carabinieri. I due ladri, di cui una donna giovane con capelli scuri e corti e l’uomo anch’esso giovane (dai tratti non pareva di origine italiana), non erano ancora usciti dalla corte ma si erano nascosti in qualche casa disabitata”.

“Abbiamo quindi bloccato l’entrata della corte e atteso la pattuglia dei carabinieri che dopo una manciata di minuti è giunta sul luogo. I carabinieri, della caserma di Senago, sono stati molto gentili, e ci hanno dato un aiuto con l’ausilio di torce elettriche a controllare l’intera area. Ma purtroppo di quelle due persone non c’era più traccia, sicuramente saranno riuscite ad arrampicarsi su qualche muro per trovare la via di fuga attraverso una delle corti adiacenti”.

Sembra che questi tentativi di furto si stiano verificando anche in altre corti del paese, come raccontano i malcapitati che hanno avuto modo di confrontarsi con altri cittadini.

“Purtroppo anche a un vicino che abita in un’altra corte, hanno tentato di rubare il furgone posteggiato proprio a ridosso dell’entrata della sua casa e questo accade quasi sempre nelle ore notturne dove spesso i ladri cercano di sfruttare anche le aree buie che ci sono nelle corti storiche”.

“Adesso noi abbiamo montato un faro a led piuttosto potente che illumina la gran parte dell’interno a giorno, ma stiamo raccogliendo le adesioni e i militari ci hanno consigliato di montare proprio all’ingresso del cortile un buon cancello con inferriate alte come deterrente per far sì che non possano entrare nemmeno con eventuali veicoli”.

“Purtroppo vista la situazione, la gente ha paura e vorrebbe almeno a casa propria poter restare con una certa serenità per poi recarsi a dormire la notte senza il pensiero se si sveglierà ancora e in quale situazione”.

Fonte: Il notiziario https://www.ilnotiziario.net/wp/2021/06/09/cesate-ladri-sorpresi-nella-corte-inseguono-bastoni/

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *