Cenano in cucina e i ladri entrano dalla finestra della loro casa di Piombino

Il furto in un villino di Montemazzano, rubati anelli e altri preziosi per 6mila euro: la stessa casa “visitata” tre anni fa

LUCA CENTINI
25 APRILE 2021

PIOMBINO. Stavano cenando in cucina. Come fanno tutte le sere. Ma i due proprietari di un villino nella zona di Montemazzano, marito e moglie, di certo non potevano immaginare che i ladri, nel frattempo, stessero entrando dalla finestra di camera al primo piano, arrampicandosi in qualche modo dal giardino. Così, mentre i due erano a tavola, di sopra c’era chi, in tutta fretta, metteva le mani su tutto quello che aveva un valore. Un furto messo a segno con sfrontatezza e con rapidità. Non il primo subito dai due abitanti della zona, che già tre anni fa avevano fatto i conti con i ladri. Quella volta avevano spaccato il vetro del finestrone di cucina al piano terreno, approfittando dell’assenza dei padroni di casa.

«Adesso abbiamo paura, prendo le chiavi anche quando esco in giardino», spiega la residente nella casa di Montemazzano che non vuole rivelare la propria identità per paura di diventare un bersaglio. È lei ad aver raccontato al Tirreno il fatto accaduto quattro giorni fa. È l’ora di cena, il sole è ormai calato. La coppia si trova al piano terreno, ignara di quanto accade prima fuori dal villino e poi al primo piano. Il ladro o i ladri, non è dato saper quante persone siano coinvolte, non hanno avuto bisogno di rompere porte o finestre per entrare in casa. Il motivo? La finestra di camera era aperta, lasciata scostata per far prendere aria al locale. L’unica senza le inferriate che gli stessi padroni di casa hanno fatto montare alle finestre al piano terreno, dopo il furto di tre anni fa. «Durante la cena non trovavo più il mio telefonino – racconta la signora – per questo ho chiesto a mio marito di chiamarmi, ma il cellulare era staccato. Sono andata a cercarlo e ho visto in giardino delle scatole che tenevo in camera buttate e terra. Sono salita al primo piano e quando sono entrata in camera ho trovato tutto la stanza messa a soqquadro».

I ladri sono andati senza esitazione verso l’armadio. Hanno aperto i cassetti e rovistato dappertutto, rubando anelli d’oro, spille, bigiotteria di un certo valore. Un colpo, secondo una prima stima, da circa 6mila euro. I malintenzionati non hanno trovato contanti. «Non li teniamo più in casa, da quando abbiamo subito il furto tre anni fa. Ormai non abbiamo più niente da rubare», fa sapere la donna che dice di aver denunciato quanto accaduto alle forze dell’ordine. Tra la refurtiva portata via dai ladri anche un box trasparente con all’interno trucchi e matite. Questo farebbe pensare a un’azione messa in atto da una donna. «Mi hanno preso anche il telefonino – racconta la padrona di casa che ha subito il furto quattro sere fa – con all’interno foto e video personali. Ne ho dovuto comprare un nuovo. È stato brutto entrare in camera e vedere tutto all’aria. Molto brutto, spero che vi siano più controlli e che episodi di questo tipo non accadano più». 

Fonte: Il Tirreno https://iltirreno.gelocal.it/piombino/cronaca/2021/04/25/news/cenano-in-cucina-e-i-ladri-entrano-dalla-finestra-della-loro-casa-a-piombino-1.40196750

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *