Banda dei furti a Montereale Valcellina: presi!

Erano in 3: due maggiorenni stranieri ed uno italiano, ancora minorenne

I Carabinieri della Stazione di Maniago hanno preso la giovanissima banda che, a inizio anno, aveva messo a segno alcuni colpi in Valcellina. Al termine delle indagini, sono stati denunciati due diciottenni di origine romena e un italiano ancora minorenne, per il furto aggravato ai danni del tabacchino ‘Segnali di fumo’ a Montereale Valcellina e in un’abitazione nella frazione San Leonardo.

Nella notte tra il 15 e il 16 gennaio si erano introdotti all’interno del negozio, rubando tabacchi lavorati e articoli da fumo per un valore complessivo di 2mila euro. Dopo circa dieci giorni, si era registrato un nuovo colpo alla stessa attività. Agendo con le stesse modalità, avevano arraffato merce per un valore di circa 2mila euro.

Poi, il 2 febbraio i Carabinieri di Maniago erano intervenuti in seguito a un furto in una casa occupata solo per le vacanze. In questo caso, oltre ai danni per l’effrazione, erano spariti oggetti vari, per un valore complessivo di circa mille euro. Nel corso del sopralluogo, i militari avevano trovato rinvenuto materiale riconducibile ai precedenti furti e, in particolare, il bancomat del titolare della tabaccheria.

L’attività investigativa, avviata dal Comando Stazione Carabinieri di Maniago e coordinata dal sostituto Marco Faion della Procura di Pordenone, ha consentito di raccogliere importanti elementi a carico dei tre giovanissimi autori, già noti alle forze dell’ordine. Il terzetto aveva lasciato l’Italia per cercare di sfuggire alle maglie della giustizia, ma i tre ragazzi sono stati rintracciati in Spagna e Austria, in attesa di essere rimpatriati per scontare la pena.

Fonte: Il Friuli https://www.ilfriuli.it/articolo/cronaca/presa-la-banda-dei-furti-a-montereale-valcellina/2/250138

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *