Non si ferma l’ondata di furti nelle case di Leivi.

21Gen - by MaiPiuFurti - 0 - In Furti Abitazione

 

LEIVINon si ferma l’ondata di furti, tentati o andati a segno, di portata più o meno consistente, nel territorio di Leivi. La cronaca dell’altra notte dice che i soliti ignoti hanno provato ad entrare in una casa nella zona di Villa Oneto ma i rumori prodotti dai proprietari, che erano all’interno e si erano accorti di qualcosa, hanno fatto scappare i ladri, quando erano circa le 4 del mattino. In un altro caso l’allarme, entrato in funzione quando i ladri avevano già rotto una finestra di un’abitazione, ha fatto intervenire gli uomini dellla vigilanza privata dell’Axitea e i malviventi sono scappati.

«Non abbassiamo la guardia», dice il responsabile della società di sorveglianza, Elio Esposito. Diversamente è andata in un’altra casa, sempre in territorio di Leivi, nella zona del Bocco: bottino magro, ma comunque, nottetempo, i ladri sono entrati e hanno prelevato il denaro trovato. Siamo sull’altro versante della collina, rispetto alla zona di San Bartolomeo, dove i furti si erano verificati, in particolare, nei giorni precedenti, e dove, adesso, gli abitanti si sono pure organizzati in un presidio serale del territorio: «Quattro, cinque o sei, ogni sera, si fanno un giro, in zona, per vedere che non ci sia nessuno di sospetto – racconta Graziano Bovio – Ci si mette d’accordo su una chat di whatsapp e chi può va. Io, per ragioni di età, no, ma sinora qualcuno c’è sempre stato». Insomma, sembra si possa parlare di ronde di cittadini «ma attenzione: armati giusto di una lampadina, per potersi vedere attorno». E poi, l’eventuale elemento sospetto verrebbe segnalato alle forze dell’ordine. Perché i residenti si dicono esasperati. I furti degli ultimi tempi, infatti, non hanno riguardato soltanto seconde case disabitate. «Ci siamo trovati il ladro a due metri di distanza. Per fortuna, è scappato lui, non sapendo quanti fossimo», racconta Sonia Gila.

Originale :

ilsecoloxix.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *